Lancia bottiglia nella pista di Bolt, arrestato spettatore

Fortunatamente la bottiglia non ha colpito nessuno degli atleti in gara, che non si sono affatto accorti dell'accaduto.

di Simona Vitale 6 agosto 2012 16:40

Usain Bolt si accingeva a partire per compiere l’ennesimo miracolo sportivo, conquistando nuovamente l’oro nei 100 metri ai Giochi Olimpici dopo Pechino nel 2008 e stabilendo il nuovo record olimpico con il tempo di 9″63Il tutto mentre una bottiglia di vetro volava sulla pista dietro gli sprinter. Gli atleti sono stati mancati per un soffio dal lancio, mentre la bottiglia è rimasta abbandonata lì tra gli sguardi di milioni di persone che erano incollate alla tv per seguire la gara che ha avuto luogo ieri sera alle 22:50 (ora italiana).

Bottiglia sulla pista dei 100m

La polizia ha informato che l’autore del gesto è stato immediatamente fermato e portato fuori dallo stadio, sebbene le forze dell’ordine non siano in grado di spiegare come un oggetto simile sia potuto entrare all’interno dello stadio superando i controlli di sicurezza. Un testimone presente allo stadio ha dichiarato di aver sentito un uomo urlare, probabilmente ubriaco, e di aver lanciato qualcosa sulla pista mentre si stava svolgendo la gara dei 100m.

Le generalità dell’uomo non sono state rese note; quel che si sa è che è tenuto in custodia presso un commissariato di polizia nella zona est di Londra con l’accusa di violazione dell’ordine pubblico. Il soggetto avrebbe accompagnato il lancio della bottiglia con una serie di insulti. Sebastian Coe, presidente del comitato organizzatore di Londra 2012 ha ribadito che ci sarà tolleranza zero nei confronti di coloro che tenteranno di agire come l’uomo che ha lanciato la bottiglietta sulla pista dove correvano Bolt & company. Un episodio inaccettabile non solo in un’olimpiade, ma in qualsiasi evento sportivo, secondo quanto asserito dall’ex mezzofondista inglese, che ha poi scherzato asserendo che un minimo di giustizia è stata data dal fatto che il “lanciatore” era seduto sugli spalti accanto ad una stella del judo.

I protagonisti della gara, in primis Bolt e Blake, hanno dichiarato di non essersi affatto accorti della bottiglia, probabilmente troppo concentrati dalla gara.

Oltre 200 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti