Champions League: delusione Mourinho, la finale è tutta spagnola

L'Atletico supera il Chelsea di Mourinho e raggiunge il Real nella finalissima di Champions League.

di Gioia Bò 30 aprile 2014 23:28
champions league chelsea atletico

Il sogno dell’Atletico Madrid continua, al culmine di una stagione strepitosa per i colori biancorossi. Il Chelsea se ne torna a casa a testa bassa, mentre i Colchoneros agguantano la finalissima di Champions League e già sognano lo sgambetto ai cugini del Real, vittoriosi ieri sul campo del Bayern Monaco.

La gara di andata era terminata a reti bianche, sebbene gli spagnoli avessero provato in tutti i modi a sfondare il fortino eretto da Mourinho. Lo Special One puntava tutto sul ritorno tra le pareti amiche, ma mai si sarebbe aspettato tanto furore agonistico da parte degli avversari. E dire che i blues erano partiti con il piede giusto, andando in rete al minuto numero 36 con Fernando Torres, l’ex di lusso.

Passavano otto minuti e l’Atletico rispondeva alla grande con Adrian ben servito da Juanfran. Nella ripresa il Chelsea si spingeva in avanti alla ricerca del gol qualificazione, ma era ancora l’Atletico a passare. Eto’o, entrato nella ripresa, commetteva fallo nella propria area di rigore e regalava a Diego Costa la possibilità di portarsi sul dischetto. Palla in rete e ancora gara in salita per il Chelsea di Mourinho, costretto ora a segnare due gol per guadagnare il passaggio in finale.

E invece ad andare in rete era ancora l’Atletico Madrid, grazie a Turan, bravo a finalizzare un’azione corale dei Colchoneros. I rimanenti venti minuti diventavano una sorta di conto alla rovescia per i tifosi ospiti, che mai avrebbero sperato in un risultato così rotondo. Lisbona attende le due squadre di Madrid per la finalissima del 24 maggio prossimo.

Photo Credits | GLYN KIRK- Clive Rose/AFP/Getty Images

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti