Pedrosa domina ad Indianapolis, eroico Stoner

Lo spagnolo è a soli 18 punti dal leader del mondiale Jorge Lorenzo. Ottimo terzo posto per Andrea Dovizioso.

di Alessandro Mannocchi 20 agosto 2012 15:46

Il motomondiale è ufficialmente riaperto. La grandiosa prova di Daniel Pedrosa, che ieri sul circuito di Indianapolis ha trionfato sbaragliando la concorrenza, non fa altro che rafforzare tale tesi. Dietro al pilota della Honda si sono piazzati Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso, rispettivamente 2° e 3°.

Strepitosa la gara dello spagnolo dell’HRC che, dopo aver conquistato la pole position, ha vinto una corsa delle sue ottenendo la testa della corsa nei primissimi giri e poi arrivando al traguardo con un vantaggio abissale nei confronti degli avversari. Per Pedrosa si tratta del secondo successo consecutivo dopo quello ottenuto in Germania. Lo spagnolo è ora distanziato solo 18 punti dal leader del mondiale Jorge Lorenzo.

Il centauro della Yamaha è stato l’unico a tenere testa a Pedrosa, riuscendo comunque a centrare un secondo posto onorevole. Sul gradino più basso del podio uno splendido Andrea Dovizioso. Il forlivese ottiene la terza piazza a tre giri dal termine della gara, quando riesce a sorpassare uno stoico Casey Stoner. L’australiano ha scritto comunque una delle pagine più belle di questa stagione ottenendo un quarto posto in rimonta con una gamba fratturata e dopo il peggiore incidente della storia del calcio. Vederlo gettare il cuore oltre l’ostacolo e guidare al massimo in condizioni così menomate fa male a tutti gli appassionati di motociclismo che dal prossimo anno dovranno fare a meno di un talento incredibile e di un pilota ‘vero’ come l’australiano.

Protagonista mancato della gara Ben Spies, che dopo essere partito a razzo e aver guidato il gran premio per 4 giri, si è dovuto ritirare causa la rottura del motore. Un vero peccato per l’americano, che proprio sul circuito di casa, voleva fare un’ottima prestazione

Ennesima giornata da dimenticare, ma ormai non è più una notizia, per Valentino Rossi. Il nove volte campione del Mondo, si è piazzato solo settimo arrivando a circa un minuto da Dani Pedrosa. Il “Dottore”, che nei giorni scorsi ha annunciato il ritorno in Yamaha, ha iniziato nel peggiore dei modi il suo percorso di addio alla Ducati.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti