Punizione da Oscar, il Chelsea vola

Il talento brasiliano inventa una punizione da applausi, trascinando il Chelsea alla vittoria.

di Gioia Bò 27 gennaio 2014 7:00
punizione oscar chelsea

Pacco regalo per Josè Mourinho che proprio ieri festeggiava le cinquantuno primavere. A confezionarlo è stato il brasiliano Oscar, autore del gol-capolavoro che ha permesso al Chelsea di superare lo Stoke City e di raggiungere gli ottavi della FA Cup.

Correva il minuto numero 27 della prima frazione di gioco e lo Stamford Bridge sembrava vivere un pomeriggio come un altro, quando improvvisamente un lampo di luce ha squarciato il cielo di Londra. L’arbitro assegnava un calcio di punizione ai Blues ed il brasiliano si portava in posizione di lancio. Begovic, estremo difensore dei Potters, piazzava la barriera, mentre Matic si infilava tra le maglie avversarie in posizione di disturbo.

Ed ecco il lampo improvviso. Oscar prendeva la rincorsa e calciava superando la testa di Matic ed infilando la palla all’incrocio dei pali. Lezione di calcio in mezzo alla bolgia dello Stamford Bridge, che a quel punto interrompeva i cori di auguri allo Special One per osannare il giocoliere brasiliano. E poco importa se qualche minuto dopo Lampard falliva il gol del raddoppio. Poco importa se lo stesso Oscar si vedeva negare dal palo la gioia della doppietta personale. Poco importa se nel corso della ripresa il Chelsea non riusciva ad allungare il passo, chiudendo la gara sull’1-0.

Resta il fatto che il pubblico londinese ha assistito alla realizzazione di una delle più belle punizioni degli ultimi anni, che consente al Chelsea di fare un passo avanti nella Coppa d’Inghilterra. Quale regalo migliore per mister Mourinho nel giorno del 51esimo compleanno?

Punizione da Oscar, il Chelsea vola

Photo Credits | Ian Walton/Getty Images

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti