Crolla il volley femminile, oggi però possiamo rifarci

Le azzurre del volley femminile sono state piegate dalla Corea del Sud, oggi però abbiamo la possibilità di rifarci.

di Ivano Sorrentino 8 agosto 2012 13:34

Sembra essere davvero una maledizione: ancora una volta il volley femminile italiano si ferma ai quarti di finale. Ieri infatti le azzurre affrontavano ai quarti la Corea del Sud, una squadra senza dubbio forte ma che sulla carta avremmo potuto superare agevolmente. Infatti nel primo set le azzurre giocano una grandissima pallavolo mettendo in costante difficoltà le avversarie sopratutto grazie a battute sempre efficaci, portando a casa il primo set per 25-18.

Tutto sembra essere in discesa dunque ma dal secondo set cominciano a svegliarsi le coreane che, trascinate da una Yeon-Koung Kim straordinaria che mette a segno in totale ben 28 punti, vincono il secondo set per 21-25. Cominciano dunque i primi campanelli d’allarme per la nostra rappresentativa che comincia ad avere seri problemi in ricezione ma sopratutto in attacco dove la nostra punta di diamante Simona Gioli non riesce più a scalfire la retroguardia coreana come nel primo set. Alla fine le nostre abbandoneranno la partita perdendo sia il secondo set (20-25) che il terzo set (18-25) abbandonando così la competizione tra le lacrime.

Oggi però abbiamo la possibilità di riscattarci con quelle che sono due sfide che terranno tutti gli sportivi italiani attaccati ai teleschermi: si comincia alle ore 17:00 con la nostra nazionale di volley maschile impegnata nei quarti di finale contro gli Usa. Una gara che prima dei giochi avremmo potuto definire agevole ma che, visto le altalenanti prestazioni della nostra nazionale, nasconde molte insidie.

Una gara sicuramente molto insidiosa è invece quella delle ore 19:00 quando il nostro Settebello scenderà in acqua per affrontare l’Ungheria nel quarto di finale del torneo di pallanuoto maschile. L’impegno non è sicuramente dei più facili per la nostra nazionale, l’Ungheria infatti è considerata una delle squadre più forti in quanto ha vinto le ultime tre edizioni dei giochi. Servirà quindi una grande prestazione della nostra rappresentativa che già nella precedente gara contro la Spagna ha dimostrato di essere in forma e pronta a lottare per una medaglia.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti