Il pagellone dell’Inter dopo la Lazio: cosa non funziona nel laboratorio Conte

Proviamo a capire insieme quali siano in questo momento i punti deboli per Conte, dopo la pesante sconfitta con la Lazio in termini di classifica

di pask 17 Febbraio 2020 17:29

La sconfitta rimediata dall’Inter sul campo della Lazio apre per forza di cose una serie di quesiti che in parte erano stati chiusi dopo la bella rimonta dei nerazzurri nel derby di una settimana fa. Come avvenuto a Dortmund e Barcellona, infatti, i ragazzi di Conte si perdono sul più bello dopo aver indirizzato la partita nei binari giusti, con la prospettiva di poter gestire la partita esattamente come vuole questa squadra. Insomma, l’ennesima rimonta subita che vanifica una buona preparazione della partita.

Inter

Inter

Il pagellone dell’Inter post KO contro la Lazio

Gli spunti interessanti con il pagellone dell’Inter dopo la sconfitta rimediata sul campo della Lazio certo non mancano. Ci sono effettivamente diversi aspetti da analizzare per i nerazzurri, nel caso in cui il loro obiettivo sia realmente quello di essere una squadra credibile per la lotta scudetto. Proviamo dunque ad analizzare alcune prestazioni, nel tentativo di inquadrare al meglio la situazione che si è venuta a creare alla Pinetina negli ultimi tempi.

Padelli 5: se si analizzano i singoli gol presi dall’Inter in queste settimane, viene fuori che il secondo di Handanovic, fondamentalmente, non ci abbia regalato papere. Palese, però, l’incapacità di dare sicurezza al reparto, come si è notato in occasione delle reti subite da Rebic e sul rigore che ha consentito alla Lazio di pareggiare. Colpa anche della società, che ha sottovalutato la questione del secondo portiere.

Skrinar 4,5: si perde inspiegabilmente Ibrahimovic nel derby e contribuisce al pasticcio del rigore a favore della Lazio. Potrebbe essere una delle ragioni per cui Conte valuterà la possibilità di passare a quattro dietro. Forse anche tatticamente questa squadra ha bisogno di una scossa.

Brozovic 7: derby a parte, contro la Lazio ha fornito un’altra prestazione convincente. L’unico a centrocampo a mantenere la calma, al punto che uscito lui (cambio inspiegabile di Conte) si è spenta la luce. Giocatore assolutamente insostituibile;

Lukaku 6,5: nessuna giocata memorabile all’Olimpico, ma lavoro oscuro prezioso che al momento lo rende assolutamente insostituibile. Da non sottovalutare quello che fa per la squadra.

Lautaro Martinez 5: dall’espulsione di Cagliari sembra sia scattato qualcosa nella sua testa. Non è il Toro che conosciamo e l’Inter se vuole giocarsela fino alla fine deve assolutamente recuperarlo.

Barella 5,5: contributo di sostanza il suo. Quasi sempre prezioso, ma nelle ultime uscite è apparso appannato e senza gli occhi della tigre che lo rendono un giocatore unico nel suo ruolo. Forse ha bisogno di rifiatare dopo il tour de force a seguito del suo infortunio.

Tags: inter
Commenti