L’impresa della Juventus è storica, ma l’Inghilterra “rischia” l’en plein

L'Inghilterra potrebbe portare quattro squadre su quattro ai quarti, e rischia di monopolizzare la Champions League

di Daniele Pace 13 marzo 2019 13:57
Champions

Ieri la Juventus ha compiuto l’impresa in Champions League, anche se l’Atletico le ha dato una mano, con una prova molto deludente. I bianconeri restano l’unica squadra italiana in corsa, così come il Barcellona sarà l’unica rappresentante spagnola, se passerà stasera. Certo, se per l’Italia era preventivabile, anche se delude la Roma, semifinalista l’anno scorso, per la Spagna il risultato è a dir poco sconcertante, soprattutto alla luce dei risultati nelle partite di andata. E se il Barcellona dovesse sbagliare partita stasera, non avrebbe, dopo anni, nemmeno una squadra ai quarti. Rimane comunque superfavorita contro il Lione, ma la palla è sempre tonda.

Inghilterra padrona

Anche la Germania rischia di restare senza rappresentanti, con il Bayern che stasera si gioca la qualificazione contro il Liverpool, unica inglese rimasta ancora in bilico. Se i Red Devils dovessero eliminare i Bavaresi, l’Inghilterra avrebbe quattro squadre su quattro ai quarti, e la Germania zero. E se non ci saranno scontri diretti nella prossima fase, tra Tottenham, le due di Manchester e il Liverpool (nel caso passasse), allora la Champions League potrebbe trasformarsi nella Coppa d’Inghilterra. Un’eventualità nemmeno troppo remota. Ma soprattutto una presenza massiccia che non si registrava da almeno un decennio, quando nel 2008 Chelsea e Manchester United si contesero la finale, prima del dominio spagnolo, con due finali tutte madriliste, quattro coppe alzate dal Real, e una dal Barcellona.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti