Macchine SUV: presente e futuro

Tutto quello che c'è da sapere sulle auto del momento in Italia

di Maria Barison 16 Luglio 2020 0:29

Le macchine SUV sono letteralmente croce e delizia degli automobilisti. C’è chi farebbe carte false per portarsene a casa uno e chi invece pagherebbe tutto l’oro del mondo per non vederne più circolare neanche uno.

Sta di fatto che oggi le vendite di SUV e categorie derivate continuano ad essere altissime. Con buona pace di chi pensava si trattasse di una moda passeggera. Con un caveat: i SUV non sono più quelli di una volta e soprattutto hanno smussato gli angoli più problematici, quelli che erano principalmente motivo di discussione tra i detrattori di questo specifico segmento di auto.

Consumi: oggi i motori sono molto più efficienti

Non serve girarci intorno. I vecchi SUV erano delle autentiche bombe ecologiche, in grado di consumare come quattro o cinque city car.

Un problema per le tasche dei proprietari (che non deve interessarci) e un problema per l’ambiente, che invece deve essere una preoccupazione anche di chi un SUV non ha mai pensato di comprarlo.

Dobbiamo però prendere atto del fatto che, almeno in questo senso, di passi in avanti se ne sono fatti davvero tantissimi e che oggi si possono scegliere SUV che sono enormemente più “delicati” quando si parla di consumi.

Pur lasciando in larghissima parte le prestazioni intatte.

L’evoluzione dei motori che oggi vengono montati di serie sono state molto importanti. Con buona pace di chi pensava ad un mondo dell’auto fermo sui suoi passi e incapace di innovare.

Sempre più sicuri, anche per chi sta intorno

I SUV sono stati accusati, parafrasando un motto di spirito di un noto politico italiano – accusati di tutti, finanche della guerre puniche.

Tra le accuse più persistenti quelle di essere molto poco sicure come vetture e di costituire un pericolo aggiuntivo per i già martoriati pedoni.

Un problema che, almeno secondo noi e dati alla mano, è stato parzialmente risolto.

Perché oggi i SUV si aiutano molto con l’elettronica e soprattutto con quanto viene offerto in termini di di assistenza. Anche per fermarsi prima dei pedoni.

Altro problema cancellato ed altra polemica scomparsa.

Volumi: il crossover è un SUV, ma meno prepotente

Ai SUV è sempre stata associata una stazza prepotente, in grado di dominare la strada e soprattutto di incutere timore agli altri conducenti.

Vero, ma non può essere una colpa di chi ama auto di certi volumi.

E va comunque sottolineato il fatto che oggi possiamo senza alcun tipo di problema scegliere tra versioni e allestimenti molto più compatti.

È da tempo che i listini delle migliori marche abbondano di modelli cosiddetti “suv compatti” ed è da ancora più tempo che chi vuole può optare per una versione ridotta dello stile SUV può orientarsi verso i Crossover. Altrettanto comodi, ma molto più piccini.

Pur senza alcun tipo di compromesso.

Anche qui siamo davanti ad un grosso passo avanti per chi vuole appunto muoversi in libertà, senza limiti e senza doversi per forza prostrare all’ingombrante stazza dei SUV.

Tanti li criticano, ma tantissimi li comprano

Le critiche saranno anche molto comuni, ma non possiamo assolutamente pensare che tanta popolarità non debba pagare lo scotto.

Per questo consigliamo, a chi continua ad amare i SUV – e sono in tanti – di scegliere senza troppo preoccuparsi delle polemiche.

Che in un paese come l’Italia accompagnano da sempre qualunque cosa abbia successo.

Tags: suv
Commenti