NBA, parte oggi la stagione 2012-2013. Subito Celtics-Heat

Al via oggi la stagione NBA 2012-2013 con due grandi sfide.

di Marco Ferraro 30 ottobre 2012 22:20

Grande giorno per tutti gli amanti del basket e in particolare del campionato più bello e spettacolare del mondo, la NBA. Questa notte (questa sera negli Stati Uniti) riparte infatti la caccia ai Miami Heat, campioni in carica e detentori dell’anello NBA, tanto inseguito e finalmente portato a casa da Lebron James, considerato fino alla vittoria contro gli Oklahoma Tunder di Kevin Durant nelle finali, come il più grande perdente della storia dello sport a stelle e strisce. Il programma prevede subito grandi sfide: infatti, i campioni in carica saranno impegnati nella delicata sfida con i Boston Celtics. La franchigia della Florida ospiterà infatti i verdi di Paul Garnett che ritroveranno il loro vecchio compagno di squadra Ray Allen, lo specialista dei tiri da tre passato in estate proprio agli Heat dei Big Three Lebron James, Dwayne Wade e Chris Bosh. Prima della gara, sarà uno spettacolo nello spettacolo assistere alla cerimonia di consegna degli anelli a James e compagni, il tutto a partire dall’una ora italiana.

Sempre nella notte, un altra grande sfida darà il via alla stagione 12-13 della NBA. L’avvio scoppiettante prevede infatti la gara tra i Los Angeles Lakers e i Dallas Mavericks, campioni della stagione 201-2011 proprio ai danni dei Miami Heat. La franchigia losangelina ospieterà la franchigia texana, che dovrà affrontare la delicata sfida priva del suo numero uno, il cestista tedesco Dirk Novitzki, alle prese con un infortunio che gli impedirà di prendere parte alla prima gara della stagione. I Lakers di Kobe Bryant vogliono dimenticare il più in fretta possibile la scorsa disastrosa stagione, e si candidano come la principale rivale degli Heat nella lotta per il titolo NBA. Bryant potrà contare quest’anno con un quintetto di tutto rispetto: in estate sono infatti arrivati due grandi nome come l’ex Phoenix Suns Steve Nash e Dwight Howard, che insieme a Pau Gasol dovranno aiutare Bryant a conquistare il suo sesto anello della carriera, così da raggiungere Michael Jordan.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti