Sport Rugby 6 nazioni, partenza difficile per l’Italia in attesa di Parigi

Dura sconfitta degli italiani contro gli atleti del Galles.

di Valentina Cervelli 4 Febbraio 2020 19:19
Spread the love

Chi ama lo sport del Rugby lo sa, la 6 nazioni è da sempre croce e delizia per l’Italia: da un certo punto di vista c’è la voglia di fare bene e divertirsi con altre grandi squadre, dall’altra, come ha testimoniato la partenza difficile per la nostra nazionale, un gap di preparazione che al momento sembra ancora ostico superare.

Esordio pessimo per l’Italia del Rugby

L’esordio degli azzurri nella Rugby 6 nazioni 2020 con il Galles non lascia spazio a dubbi: l’Italia è volenterosa ma deve ancora trovare la sua strada in questo tipo di competizioni.  Si parla del 23eisimo incontro consecutivo perso in questo torneo. È la testa che sembra non esserci nei nostri ragazzi, come se giocare alla pari non fosse possibile: eppure buoni elementi non mancano in questo sport e nemmeno nella nazionale visto che i giovani dell’under 20 vincono senza problemi. Le statistiche parlano chiaro: è dal 28 febbraio del 2015 contro la Scozia che l’Italia non conquista una partita: e questo è qualcosa che si riflette anche negli appassionati dello sport del Rugby che quasi controvoglia ormai seguono l’evento con poche speranze.

Va riconosciuto che al momento il Galles è testa di serie: vittoria all’ultimo 6 Nazioni, semifinalista al mondiale e voglia di vincere. Fare un paragone è forse anche esagerato: senza dubbio però la nazionale italiana ha bisogno di rivedere diverse cose.

Cosa non è andato in Galles- Italia

il galles travolge l'italia

Per ottenere la vittoria in una partita di Rugby come quelle del 6 Nazioni, la buona volontà, una mischia chiusa più che sufficiente e buone rimesse laterali non bastano da sole: bisogna crederci, darsi da fare e mantenere una solidità mentale condita di buona volontà capaci di non sciogliersi davanti agli avversari. Forse servono un po’ di cinismo e una preparazione differente: perché se in cinque anni non si riescono a fare punti qualcosa va cambiato.

Le esecuzioni al piede devono migliorare e non ci si può far cogliere di sorpresa anche quando si inizia una buona azione: contro il Galles gli italiani hanno tentato, ma non hanno avuto la costanza di riuscire a completare le loro azioni. Il 42-0 finale per la squadra di casa segna l’ennesimo incontro da dimenticare. Un vero peccato visto che le basi per poter far meglio ci sono.  La prossima giornata per gli azzurri si giocherà in Francia, a Parigi, contro la nazionale francese già vittoriosa sull’Inghilterra: l’appuntamento è per il prossimo 9 febbraio alle 16. Chiunque voglia vedere i nostri atleti in gara può farlo DMax, canale 52, dove verranno trasmessi tutti gli incontri dell’intero torneo.

Tags: 6 nazioni
Commenti