Elezione Obama, la reazione del mondo dello sport americano

Ecco i commenti delle stelle dello sport a stelle e strisce sulla rielezione di Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti.

di Marco Ferraro 7 novembre 2012 19:27

Dopo la prima elezione nel 2008, quattro anni dopo l’America ha deciso di confermare la fiducia a Barack Obama, che ieri è stato rieletto dai cittadini statunitensi come Presidente. Se il paese è sembrato quasi spaccato a metà tra il candidato nato a Honolulu, Hawaii, ma cresciuto a Chicago, e lo sfidante, il senatore repubblicano, Mitt Romney, tutt’altra storia è invece nel mondo dello sport a stelle strisce, dove l’ago della bilancia pende nettamente a favore di Obama. Dal basket NBA al football della NFL, il coro di soddisfazione per il rinnovo del mandato di quello che è stato il primo presidente nero della storia degli Stati Uniti è stato pressochè unanime. Non si può certo dire lo stesso del povero Mitt Romney, i cui sostenitori nel mondo dello sport americano possono contarsi sulle dita di una mano.

Subito dopo l’annuncio della vittoria, su Twitter si è scatenata la gara dei complimenti e delle esultanze. Il primo è stato il cestista degli Oklahoma City Thunder, Kevin Durant, il quale ha scritto questo tweet per i suoi followers: “4 more! What a great night” (“altri 4 anni! Che notte fantastica”). Qualche minuto dopo si è pronunciato anche la star dei Miami Heat, Lebron James, il quale ha scherzato sul ruolo fondamentale che hanno avuto nella rielezione di Obama, i due stati che rappresentano la sua vita: “Ohio and Fla. My favorite states!” (“Ohio e Florida. I miei stati preferiti!”). L’Ohio è infatti lo stato di nascita di James, nato 28 anni fa a Akron, una cittadina ad un passo da Cleveland, capitale dell’Ohio, mentre in Florida ci gioca con i suoi Heat. Rimanendo nel mondo del basket, un altra grande star NBA ha voluto commentare la vittoria di Obama, stiamo parlando del play dei Los Angeles Clippers, Chris Paul, che ha espresso la sua gioia con questo tweet: “Obama!!! Four more years” (“Obama!!! Altri quattro anni”). Nel 2008, subito dopo la prima vittoria, Paul aveva indossato delle sneakers dedicate ad Obama durante una gara di NBA.

Anche nel football c’è stata grande felicità per questa rielezione. Molti campioni della NFL, tra i quali Adriel Jeremiah e AJ Green dei Cincinnati Bengals, Antonio Durran ex New York Giants e C.J. Spiller dei Buffalo Bills, hanno voluto congratularsi con Obama, rievocando lo slogan che ormai è già diventato un tormentone “four more years!” (“altri quattro anni). L’unica voce fuori dal coro è rappresentata da Jeremy Shockey, evidentemente fan di Mitt Romney e deluso per la sconfitta del candidato repubblicano e per la rielezione di Obama: “Hope he improves but must importantly I hope our country stays strong” (“spero possa migliorare ma ciò che conta di più è che il nostro paese resti forte”).

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti