Mou il coniglio e Wenger il fallito, è scambio di insulti in Premier

Querelle dialettica tra l'ex allenatore dell'Inter ed il francese alla guida dell'Arsenal.

di Gioia Bò 14 febbraio 2014 19:49
mou coniglio wenger fallito insulti

Ha la fama del vincente in giro per l’Europa, ma anche quella dell’antipatico, dello spocchioso dell’attaccabrighe. Lui è Josè Muorinho, capace di far man bassa di trofei in ogni dove, ma anche di catalizzare le antipatie di media, colleghi e tifosi. Stavolta la querelle nasce e cresce sul suolo inglese, dove lo Special One esercita la propria professione da qualche mese.

A mettere l paglia vicino al fuoco è uno dei veterani della Premier League, Arsene Wenger, alla guida dell’Arsenal ormai da anni. Il tecnico francese attacca frontalmente l’uomo di Setubal, dichiarando che lo stesso di nasconde dietro ad un dito quando dice che il campionato non è ancora chiuso:

Solo il Chelsea può perdere il campionato. Sono i primi in classifica. Mourinho dice che non sono i favoriti solo perché ha paura di perdere.

Scaramanzia del francese o consapevolezza della reale forza del Chelsea? Ricordiamo che la momento il Chelsea guida la classifica della Premier League con 57 punti all’attivo, seguito proprio dall’Arsenal con 56 punti. Sta di fatto che Mourinho non ha lasciato passare la dichiarazione del collega, rispondendo in modo seccato alla provocazione e facendo passare il francese per un fallito:

Wenger è uno specialista di fallimenti perché otto anni senza trofei sono un fallimento.

Wenger in realtà non solleva un trofeo dal lontano 2005, da quando il suo Arsenal conquistò la FA Cup. Poi arrivarono tanti buoni piazzamenti, ma mai altri trofei da mettere in bacheca. Il primo round della querelle, dunque, va a mister Mourinho, costretto però a vincere ancora per zittire colleghi e detrattori.

Photo by Clive Rose/Getty Images

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti