Bagnaia favorito in Australia secondo Marquez: situazione sul dominio Ducati

Le possibilità di conquistare il Mondiale sono sempre più alte per Bagnaia, a detta di Marquez

di Maria Barison 12 Ottobre 2022 0:42
Spread the love

Tanti fattori sembrano andare verso Bagnaia in questa fase, con sole tre gare da disputare nel Mondiale della MotoGP. In vista degli ultimi tre round della stagione, che iniziano questo fine settimana con il Gran Premio d’Australia, cinque piloti sono coperti da 40 punti. Vediamo come stanno le cose, premesso che sul tema a quanto pare si sia espresso anche un campione come Marquez.

Il pronostico di Marquez su Bagnaia in vista delle prossime gare

Fabio Quartararo della Yamaha ha visto il suo vantaggio in campionato ridursi a soli due punti dopo una difficile corsa culminata con un misero 17° posto sul bagnato GP della Thailandia l’ultima volta, con Francesco Bagnaia della Ducati il ​​suo rivale più vicino davanti ad Aleix Espargaro dell’Aprilia – che è sotto di 20 punti – Enea Bastianini di Gresini e Jack Miller sulla gemella Ducati, entrambi staccati rispettivamente di 39 e 40 punti.

L’argomento degli ordini di fabbrica all’interno della Ducati è stato discusso nelle ultime gare, con Johann Zarco che ha rivelato che erano stati emessi ordini dal marchio di non combattere Bagnaia per posizioni che non fossero podi o vittorie.

Dopo il GP della Thailandia, l’alta dirigenza Ducati è andata a Pramac per ringraziare il team dopo che Zarco ha attivamente rinunciato alla caccia del terzo posto su Bagnaia perché non poteva effettuare un sorpasso sicuro.

Con la Ducati che occupa otto posti in griglia sulla griglia attuale, Marquez crede che questo sia qualcosa che deve utilizzare per battere Quartararo nel 2022.

“Voglio dire, è vero che Zarco è arrivato molto, molto velocemente, mi ha superato e poi è rimasto dietro a Pecco [in Thailandia]”, ha detto Marquez quando gli è stato chiesto degli ordini di fabbrica in Ducati. È normale [che la Ducati abbia ordini di fabbrica]. La Ducati non vince il mondiale dal 2007, ed è normale. Molte volte davanti c’è la ‘Ducati Cup’ quindi se ne devono approfittare.

“Hanno la moto migliore in griglia. Quindi, tutti i piloti sono davanti, quindi devono usare quella potenza per vincere il campionato e credo che la useranno se quello che dice Zarco è vero”.

Mentre la Ducati ha tre piloti in lizza per il campionato, molti credevano che dovesse gettare il suo peso dietro Bagnaia visto come ha ribaltato uno svantaggio di 91 punti in campionato prima della pausa estiva per essere solo due dietro Quartararo con tre gare rimaste. Vedremo se le cose andranno effettivamente così.

Tags: motogp
Commenti