Kelly Slater, il surfista che non smette più di vincere

Nonostante i 40 anni compiuti, Kelly Slater continua a collezionare vittorie.

di Marco Ferraro 22 settembre 2012 17:21

Il suo nome forse non sarà familiare a molti, ma sicuramente, per chi ama e pratica il surf, è molto più di una leggenda, forse quasi una sorta di ‘divinità’. Stiamo parlando di Kelly Slater, vera e propria leggenda di questo sport, che arrivato ormai a 40 anni, continua a fare incetta di titoli in barba all’età e ai nuovi ragazzini che si affacciano a questo sport e che tentano i tutti modi di levargli lo scettro di campioni. Ci hanno provato anche ieri, durante l’Hurley Pro di Lower Trestles in California, ma lui li ha sbaragliati tutti, conquistando la cinquantesima vittoria nell’Asp World Tour, competizione più importante in questo sport. Proprio su questa spiaggia, ventidue anni fa Slater vinse la sua prima gara di un campionato mondiale, e nello stesso luogo è arrivata la cinquantesima. Kelly Slater ha battuto i ben più giovani colleghi, come il francese Jeremy Flores al primo turno, poi ai quarti ha eliminato il connazionale Adrian Buchan e in semifinale Mick Fanning. In finale, Slater ha affrontato e battuto l’australiano Joel Parkinson.

“Ringrazio i miei fan, non solo per la vittoria di oggi ma per tutto ciò che ho fatto in questi anni e in tutta la mia carriera. E’ una vera benedizione essere ancora qui a surfare dopo tanto tempo e vincere qui per la cinquantesima volta, proprio su queste onde dove tutto è iniziato, è semplicemente fantastico”, ha detto il surfista statunitense al termine della gara. Ma quello che fa più impressione sono i numeri, le statistiche e i trofei collezionati nel corso di tutta la sua carriera da Slater: 14 Surfer Awards, tre premi Laureus, due vittorie agli X Games e ben 3.030.755 dollari vinti nel circuito e tutti gli altri soldi guadagnati tramite gli sponsor. Slater non si è però fermato solamente al surf, visto che nei primi anni 90 è stato anche attore, partecipando a dieci episodi della storica serie sui bagnini americani “Baywatch”. Come se non bastasse, Slater è stato inserito nella Hall of Fame del surf. E a 40 anni appena compiuti, per Slater, sembra essere ancora tutto da scrivere.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti