Le pagelle di Shakhtar Donetsk-Inter: il crocevia Champions per i nerazzurri

Focus sulla prestazione dei nerazzurri in occasione della seconda giornata di Champions League

di Maria Barison 27 Ottobre 2020 22:03

Una partita delicatissima questo Shakhtar Donetsk-Inter, soprattutto considerando lo stop interno dei nerazzurri in occasione della prima giornata di Champions League, in un girone che si preannuncia particolarmente insidioso. Il fatto stesso che non ci sia una squadra in grado di dominare la scena, come avvenuto negli ultimi due anni con il Barcellona, ma al contempo la carenza di compagini materasso, rende la questione molto più complicata la situazione per i ragazzi di Conte. Con una partita particolarmente tosta in terra ucraina.

Le pagelle di Shakhtar Donetsk-Inter

Ecco perché diventa fondamentale indispensabile esaminare le pagelle di Shakhtar Donetsk-Inter. Il tecnico pugliese doveva avere risposte importanti da giocatori rientrati da poco nelle rotazioni, a partire dai vari Hakimi, Bastoni e Young, mancati una settimana fa contro il Gladback, ma soprattutto da Lautaro Martinez, reduce dalla pessima prova di Marassi che si è chiusa con lo sfogo una volta tornato in panchina.

Handanovic 6: spettatore non pagante, visto che dalle sue parti non si fanno mai vedere;

D’Ambrosio 6: prova a dare un supporto anche in fase offensiva, ma stasera è meno efficace del solito;

De Vrij 6,5: comanda la difesa con autorità, per quanto poco sollecitata. Un paio di chiusure sono comunque importanti;

Bastoni 6: non è impegnato e di conseguenza, con il suo piede, potrebbe fare di più in fase di impostazione.

Hakimi 6: condizione ancora non sufficiente, ma finché ha gamba crea apprensione;

Vidal 5,5: giocatore indispensabile per i suoi compagni di squadra, ma almeno una o due “iniziative” a partita abbassano di molto il suo voto in pagella;

Brozovic 5: troppo compassato e a marce ridotte rispetto alle ultime due stagioni. Non riesce mai a dettare i ritmi giusti alla squadra e cala alla distanza;

Barella 6,5: il più vivace, ma stasera non trova mai il guizzo giusto per sfondare la difesa, a differenza di quanto avvenuto a Marassi;

Young 6,5: buonissimo rientro e di gran lunga il migliore tra i suoi. Bene entrambe le fasi nonostante lo stop per Covid;

Lautaro Martinez 4,5: non entra mai in partita e riesce a sbagliare un gol che può costare tantissimo all’Inter;

Lukaku 5: sfortunato sulla punizione, per il resto troppo poco e tanti errore in fase di appoggio.

Commenti