L’Olimpico è una piscina, Roma – Parma rinviata

il maltempo non risparmia la Capitale, causando il rinvio di Roma - Parma per impraticabilità del campo.

di Gioia Bò 2 febbraio 2014 18:52
olimpico allagato roma parma

Il maltempo flagella l’Italia da Nord a Sud, non risparmiando neppure la Capitale, dove nel primo pomeriggio era prevista la sfida tra Roma e Parma. L’Olimpico come al solito era vestito a festa, ma aveva i “piedi” bagnati, visto che il terreno di gioco nel giro di mezzora si è trasformato in una vera e propria piscina, costringendo il direttore di gara ad interrompere le ostilità dopo pochi minuti di gioco.

Il terreno di gioco era stato coperto da pesanti teloni fino a mezzora prima del fischio d’inizio, nella speranza che Giove Pluvio concedesse una tregua in prossimità della gara. Ma la pioggia continuava a cadere incessantemente sin dal primo pomeriggio, mentre l’arbitro De Marco provava e riprovava a far rimbalzare il pallone in varie zone del campo. Il terreno si trasformava velocemente in una piscina, con pozzanghere che impedivano ai giocatori di esprimere la propria tecnica.

Rudi Garcia, tecnico della Roma, mostrava il proprio disappunto dalla panchina, ma l’arbitro sembrava voler concedere qualche minuto di gioco in più ai ventidue in campo. Fino allo scoccare dell’ottavo minuto, quando De Marco invitava i calciatori a rientrare negli spogliatoi. Passava ancora qualche minuto e l’arbitro faceva nuovamente capolino sul prato verde, ormai trasformato in un pantano, e decideva per la sospensione definitiva della partita.

Roma – Parma, dunque, non è andata in scena ed ora si scommette sulla data del recupero, visto il calendario denso, specie per la squadra giallorossa, impegnata nelle prossime settimane anche in Coppa Italia contro il Napoli.

Photo Credits | Paolo Bruno e Filippo Monteforte | Getty Images

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti