Tennis, Murray batte Djokovic e si aggiudica lo US Open

Inarrestabile Murray, che dopo il titolo olimpico si aggiudica anche lo US Open battendo Djokovic.

di Marco Ferraro 11 settembre 2012 17:44

 Inarrestabile Andy Murray. Dopo aver fatto incetta di trofei compresi gli ultimi Giochi Olimpici di Londra 2012 e dopo aver scalato molte posizioni nel ranking mondiale, non contento il tennista scozzese si è preso anche lo US Open, battendo meritatamente Novak Djokovic. Il serbo non è mai apparso in gara, e non è mai riuscito a mettere in dubbio le chances di vittoria del rivale che si aggiudica l’ambito trofeo con il punteggio di -6 7-5 2-6 3-6 6-2 in ben 4 ore 54 minuti – solamente a un minuto dal record della sfida Wilander-Lendl che resiste dall’ 1988. Con la vittoria di questo Slam,  Murray diventa il quarto campione diverso di tutti e quattro gli Slam disputatisi nel 2012, dopo Djokovic a gennaio campione degli Australian Open di Melbourne, il tennista spagnolo Rafa Nadal campione al Roland Garros di giugno ed infine lo svizzero Roger Federer campione allo Slam di Wimbledon lo scorso luglio, poco prima della finale di Londra 2012 persa proprio contro Andy Murray.

 Davanti a 25.101 paganti dello stadio più grande al mondo di tennis, il campo Arthur Ashe, Murray mette in scena uno spettacolo fantastico per i suoi fan e per tutti gli sportivi accorsi a vedere questa finale di Flushing Meadows, spettatori che non si sono fatti certamente sorprendere dalla bravura dello scozzese. Ad appoggiare il ragazzo cresciuto tennisticamente in Spagna c’erano anche due  suoi illustri connazionali, il tecnico del Manchester United Sir Alex Ferguson e l’attore protagonista di James Bond e moltri altri film che hanno fatto la storia del cinema,  Sean Connery. Ovviamente sempre presenti la madre Judy e la storica fidanzata Kim.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti