Una clausola blocca Courtois, niente semifinale contro il Chelsea

Una clausola impedisce al portiere dell'Atletico Madrid di giocare contro il Chelsea.

di Gioia Bò 10 aprile 2014 16:43
courtois clausola chelsea

Arrivare ad un passo dal sogno, accarezzarlo e poi vederselo soffiare. E’ quanto potrebbe accadere al portiere dell’Atletico Madrid, Thibaut Courtois, protagonista della stagione straordinaria dei colchoneros, ma non di un’eventuale semifinale o finale di Champions League contro il Chelsea. Il motivo? Una clausola sul contratto del portierone belga, che gioca per il club spagnolo in prestito, mentre il cartellino è detenuto proprio dai blues.

Una bella gatta da pelare per Diego Simeone, che potrebbe ritrovarsi senza il suo numero uno in semifinale o addirittura nella finalissima di Lisbona del 24 maggio. In realtà ci sarebbe un modo per aggirare la clausola, ma l’Atletico Madrid dovrebbe mettere mano al portafoglio e versare nelle casse del club inglese qualcosa come tre milioni di euro per ogni partita giocata contro il Chelsea (sei milioni, dunque, in caso di doppia semifinale o tre in caso di finale).

Un lusso che i colchoneros non possono permettersi, come ha spiegato a chiare lettere il presidente del club, Enrique Cerezo, confermando di fatto l’esistenza della clausola. Il povero Courtois a questo punto deve sperare che l’urna di Nyon (domani i sorteggi) metta l’Atletico Madrid di fronte al Bayern Monaco o il Real Madrid, seppur più temibili della squadra di Mourinho.

Photo Credits | Dean Mouhtaropoulos/Getty Images

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti